Uova golose con funghi porcini e taleggio

Se come me siete golosi di formaggi, se sdilinquite davanti a una fonduta calda e filante, questa è una ricetta di cui non potrete più fare a meno. Siete davanti a uno di quei piatti il cui primo boccone è in grado di mettere in contatto l’essere umano con la benevolenza divina (e secondo me, ha anche un vago effetto afrodisiaco).
Si tratta di una ricetta nata da “un’intuizione del palato” (trovo che i nostri sensi abbiano un’intelligenza tutta loro, a noi quasi preclusa) e, come tale, il risultato è ineccepibile.

Uova con funghi porcini e taleggio

Ingredienti (per 2 persone):

4 uova
12 gr di funghi porcini secchi
10-15 gr di burro
100 gr di taleggio
3 cucchiai di grana
pangrattato
pepe bianco
noce moscata

Fate riscaldare il burro a temperatura ambiente e mettere i funghi in ammollo con un bicchiere d’acqua per 10 min. Trascorso questo tempo, imburrate generosamente due mini-pirofile spargendo il burro con le mani, versate in ciascuna un cucchiaino di pangrattato e spargetelo sul fondo. Prendete il taleggio, privatelo della parte esterna e dividetelo in fettine dello spessore di 0,5 cm. Adesso, in ordine: aprite le uova e versatene due in ciascuna pirofilina, conditele con un po’ di pepe (niente sale!) e noce moscata, dividete i funghi reidratati sulle uova, tenendo da parte un paio di fettine per decorare, coprite col taleggio e terminate col grana distribuendolo in modo da coprire tutte le zone prive di formaggio. Coprite le mini-pirofile (solo le pirofiline e non la pentola) e mettetele a cuocere per 10-12 minuti a bagnomaria in una pentola dove avrete versato un dito d’acqua.

(A questo punto la pentola potrebbe sembrarvi posseduta dagli spiriti, nessun problema: se la pirofila inizia a saltellare e far rumore è del tutto normale).
Intanto preriscaldate il forno. Stando attenti a non scottarvi, togliete le mini-pirofile dalla pentola, eliminate il coperchietto e fate gratinare in forno per 5-10 minuti (posizionando la griglia sulla parte alta del forno). Decorate coi funghi e servite questa delizia filante adagiando le pirofiline bollenti su un piatto ricoperto da un tovagliolo.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Autunno/Inverno, Formaggi e latticini, Uova e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Uova golose con funghi porcini e taleggio

  1. Valeria scrive:

    e se uno il taleggio non ce l’ha??????

    • Simona scrive:

      A Marsiglia dovresti poter trovare il reblochon, quello usato per preparare la tartiflette , altra meraviglia formaggiosa filante che ti scalda durante l’inverno, quando soffia il mistral (ricordo bene ;-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>